IMG_0191Ciao a tutti! Oggi inauguro una nuova categoria di post: “Fun for Kids and Parents”.

Considerando che Giulio è cresciutino e ci sono sempre più attività da fare con lui, vi parlerò di quelle che ci sono piaciute particolarmente (a noi genitori) e dirvi come le ha vissute Giulio.

A 2 anni questi nanetti hanno voglia di esplorare e fare l’universo mondo ovunque…Le passeggiate per negozi e le commissioni a loro non fanno decisamente impazzire e di conseguenza nemmeno a noi. Oltretutto bisogna sempre avere 8000 occhi aperti su tutti i pericoli in cui potrebbero incorrere se si è vicino a strade o luoghi all’aperto di passaggio.

Le attività di cui vi parlerò sono quindi quelle da fare in quei posti “sicuri” e a misura di bambino e che fanno tirare un sospiro di sollievo ed entrare in un mood rilassato anche noi genitori. I week end e i momenti per stare insieme sono sacri e dobbiamo arrivare alla domenica sera contenti del “bottino” di esperienze fatte da tutti e tre. 

Per questo primo post vi parlo del Museo di Zoologia di Bologna 

 

IMG_0141

Siamo stati al Museo una domenica pomeriggio di inizio marzo, quando fuori pioveva e non ci venivano in mente grandi attività ludiche da fare in altri posti o in casa che piacessero a tutti.

Abbiamo così pensato di andare al Museo di Zoologia. Ce ne hanno parlato alcuni amici e abbiamo deciso di vederlo anche noi. Il Museo è il regno degli animali impagliati di tutti i tipi.

Il museo di zoologia, c’è praticamente in ogni grande città e quello di Bologna si trova in Via Francesco Selmi, 3

Quello di Bologna ha vagamente il fascino del Museo di Storia Naturale di New York, ma a mio avviso dovrebbe essere pompato un po’ di più in modo da renderlo un posto interessante in città frequentato da molte più persone! Insomma un sogno, ma magari si può!

IMG_0142IMG_0143

A parte l’area vicino all’ingresso dove gli animali sono esposti in fila e toccabili (anche se non si può) tutti gli altri sono esposti in teche di varie tipologie e dimensioni rendendo la visita molto piacevole e non monotona. 

IMG_0162

IMG_0145

Il museo è su due piani e per vederlo tutto bene con i bimbi ci vogliono più e più visite. Ci siamo quindi assicurati l’occupazione del tempo per alcune decine di domeniche negli inverni che verranno.

IMG_0146IMG_0172IMG_0167

Giulio ha girato il museo camminando in tutti i corridoi, salendo tutte le scale che ha trovato e lasciando impronte notevoli sulle teche in cui sono esposti gli animali.

E’ rimasto folgorato dai felini, e ha deciso di passeggiare per il museo mimando il leone in attacco e lanciandosi in un verso feliniano così esplicitato “arghhh, grrrr, roarrrrr”. 

IMG_0179

Noi eravamo abbastanza piegati dal ridere insomma. 

 

Nelle teche c’era anche l’ornitorinco, un animale che mi affascina e che come ho già avuto modo di raccontarvi mi ricorda Umberto Eco.

IMG_0174

Al Museo hanno anche ricavato un’area in cui i bambini possono colorare e disegnare tutti gli animali che vogliono. E’ stato carino sedersi, rilassarsi e colorare insieme.

IMG_0186IMG_0190

Giulio è ancora piccolo perchè si interessi anche alle caratteristiche degli animali, ma in ogni teca c’è una scheda che consente ai più grandi di capire come e dove vive ciascun animale.

La nostra visita si è conclusa con l’incontro con lo scheletro di balenottera. Cosa che ha fatto felice anche me perchè come avrete visto su Instagram sono alla caccia di immagini e rappresentazioni di Balene perchè credo che siano molto “fotogeniche”

IMG_0184

Consiglio a tutti una visita al museo e se vi va vi chiedo di raccontarmi le vostre attività preferite in modo da arricchire il file “domeniche di pioggia in inverno”

 

Advertisements