Search

Happily Surviving

blog di ricordi, felicità & silly things

Category

Random Stories

Per non dimenticare: Bianca ha un anno

IMG_9760

Bianca ha compiuto un anno il 24 marzo. Di Sabato. Eravamo tutti a casa a festeggiarla. La mattina era sorridente, il pomeriggio distrutta con 39 di febbre….ed è così che alle 17.18 orario in cui veramente è nata, io la tenevo stretta stretta a me a cullarla e a baciarla come un anno fa. Tutto succede per un motivo, e la sua influenza è arrivata in tempo per colmare la mia grande malinconia di vederla crescere.

Continue reading “Per non dimenticare: Bianca ha un anno”

Random Stories about being a mom #25

IMG-0461

23 giugno

C’è un caldo violento. Sono giorni strani fatti di silenzi poco piacevoli, di gesti unici e di passaggi. Bianca è disturbata dai vaccini e va in crisi con poco, ma dorme molto almeno. Vuole stare in fascia e io la tengo. Giulio sta finendo il nido. Sto facendo il pieno di ricordi di questo nido. È stato un filo conduttore per tante cose; amicizie per lui, per me, per tutti, un riferimento. Un modo per portare rispetto e interagire con persone nuove. Un modo per vivere il nostro quartiere. Sono giorni strani in cui il poco vento che c’é, l’estate che ci ha invaso e le scuole che finiscono, mi fanno ricordare molto della mia infanzia e adolescenza. Ho un po’ di malinconia. Un bel po’ di malinconia. Sembro allegra, sono allegra in effetti, ma questa malinconia mi fa commuovere più facilmente. Parlo con una mamma dell’asilo che ho incrociato poche volte. Una mamma che ho incontrato anche l’anno scorso alla Race for the Cure, la corsa che sostiene le cure per il cancro al seno. Lei indossava la maglia rosa di chi ha avuto la malattia. C’eravamo incrociate quel giorno e salutate da lontano. Oggi ci siamo parlate per la prima volta e dopo un po’ di convenevoli sui figli mi è venuto spontaneo chiederle: tu come stai? E lei mi ha spiegato tutto…sta bene, e alla fine mi ha abbracciata ringraziandomi per averglielo chiesto. Mi sono commossa, mi sono sentita felice e triste allo stesso tempo. Questa prima, di quelle che saranno tante, “fini” di Giulio, mi ha coinvolta più di quanto sembri. Voglio ricordarmela ed è per questo che la sto scrivendo.

Avventure del buon cittadino medio e del gatto che voleva solo essere lasciato in pace

Torno sul blog! Finalmente direte voi (dai che a qualcuno sarò mancata…o no?)!

Ho avuto un settembre difficile, decisamente non felice e sapete che scrivo solo se sono Happy. In più quando avevo un’ora libera la ho dedicata a guardarmi Mad Men telefilm che crea addiction. Oggi però sono qui a raccontarvi di una piccolissima avventura che ha decisamente movimentato la mia mattinata.

E’ successo tutto a Bologna, nel quartiere di San Donato, nel block (fa troppo figo dirlo alla newyorchese) fra via Mondo, via Calindri e via Ricci.

Ed ecco a voi la breve storia: Continue reading “Avventure del buon cittadino medio e del gatto che voleva solo essere lasciato in pace”

Random Stories about being a mom #22

Buon settembre a tutti! In attesa di parlarvi delle nostre vacanze, della nostra estate e di altro, avevo una gran voglia di farmi sentire e torno con una Random Story del primo giorno di estate!

IMG_0301

20 giugno

Oggi Giulio è andato in gita con l’asilo nido. Il primo giorno d’estate. È partito da casa con pantaloni lunghi, scarpe chiuse, maglietta e cappellino, pronto per l’escursione. Destinazione: il parco di Villa Ghigi di Bologna. Fa un po’ sorridere andare in gita nella stessa città in cui si abita, ma sono piccolini e per loro sarà un’avventura spaziale. Gli sembrerà di andare lontano lontano e si sentiranno grandissimi. Non vedo l’ora di sentire i racconti e vedere le foto. Prima sono passata in macchina davanti all’asilo e uno scuolabus giallo era fermo ad aspettare quei 20 gnomi per portarli in quello che a loro sembrerà un bosco immenso…

IMG_0293

quanto vorrei essere una mosca per seguirlo e vedere cosa fa…conosco molte mamme che hanno molta ansia per le gite dei figli. Io che pur sono ansiosa, ma per altre faccende, sono stra felice per queste esperienze che Giulio vive non con noi, ma con la scuola, la sua istituzione di riferimento. Chissà cosa mi dirà oggi…voglio vedergli gli occhi blu che ridono e la faccia arrossata dal caldo. Voglio vederlo mimare la sua gita, e raccontare quello che gli sarà rimasto più impresso.

Piccole grandi storie d’indipendenza.

La mia maternità con qualche dettaglio in più: la mia intervista

wp-image-377717166

Tutti voi che mi seguite conoscete le mie avventure di mamma grazie alla rubrica Random Stories about being a mum, in cui parlo di me, di Giulio e Bianca attraverso gli stati d’animo del momento…si tratta di momenti sempre abbastanza sereni visto che le scrivo quando loro dormono e io tiro un sospiro di sollievo.

Oggi però trovate qualche riflessioni in più sul mio modo di essere mamma sul blog di Caterina Vita da Ostetrica (questo) che ringrazio tantissimo per avermi dato l’opportunità di fermarmi per mettere a fuoco la mia vita di questi ultimi anni.

Trovate la mia intervista completa a questo link qui 

Spero vi piaccia!

Con questo post il blog va in vacanza in montagna, se vi va seguitemi su Instagram al mio profilo (qui).

Io nel frattempo auguro una felicissima estate a tutti voi!

Random Stories about being a Mom #21

image

6 giugno 2017

Bianca dorme in braccio a me, Giulio si sta addormentando in camera da solo, abbiamo letto insieme il Gruffaló e la sua piccolina e poi si sono spente le luci per il riposino pomeridiano. Sono le 14, dovrei pranzare visto che vedo a chiazze nere e mi gira la testa, ma mi fermo a scrivere. Voglio ricordarmi di questo pomeriggio calmo in cui sono felice di essere a casa con entrambi i miei figli. Ieri ho realizzato che essere a casa solo con Bianca è facile perché riesco a fare un sacco di cose, è bello perché me la spupazzo tutta, ma è anche un po’ noioso. Con Giulio parlo, è in piena fase dei perché, per cui rispondo a un sacco di domande (non tutte le so), e sono contenta di averlo qui anche se i suoi ritmi e le sue necessità non mi consentono di fermarmi fuori a pranzo o fare giretti vari. Fuori il tempo è nuvolo e c’è un venticello rinfrescante. Se avessi in terrazza uno scaccia pensieri di bambù oggi farebbe un suono bellissimo. Noi il vento lo sentiamo dai nostri letti e ci godiamo queste giornate di giugno. Essere in maternità è bellissimo e giornate così mi mancheranno tantissimo nei prossimi anni.

Come farò a veder crescere i miei bimbi nel modo e col tempo che veramente vorrei?

Per fortuna questa è una mia domanda…se me la facesse Giulio mi avvarrei del diritto di non rispondere e morirei di malinconia.

Random Stories about being a Mom #20

IMG_0001

Chi mi segue su instagram sa che a fine maggio Bianca ed io abbiamo trascorso un paio di giorni in ospedale per accertamenti su una sospetta pertosse di Bianca. Tutto si è risolto nel migliore nei modi e Bianca è guarita da sola nel giro di pochi giorni. Pubblico in unico post i miei pensieri di quei giorni nel tentativo di trasmettere gli stati d’animo e l’umore di quei momenti.  Continue reading “Random Stories about being a Mom #20”

Random Stories about being a mom #19

IMG_8653

Il tavolo riunioni del mio ufficio

 

16 maggio 2017

Bianca dorme ancora. Me lo ha appena scritto la Baby Sitter in un messaggio mentre io sono ad una riunione di lavoro. Bianca ha due mesi fra 10 giorni circa e questa mattina l’ho lasciata per 4 ore. Mi sembrano tantissime. Mi sento un po’ in colpa perchè è un allontanamento che ho deciso io…nessuno mi ha obbligata. E’ un distacco che ho preparato con calma. Ho avuto un sacco di tempo per prepararmi all’idea quindi non mi ha spaventata. Ieri ho preparato la borsa cambio, ho rifornito il dispenser dei pannolini per facilitare la vita alla baby sitter, sono andata a letto presto per potermi riposare un po’ di più…Questa mattina sveglia alle 7.30 per tirarmi il latte. Poi Bianca e Giulio si sono svegliati, entrambi a modo loro hanno fatto colazione e ho detto a entrambi che la mamma sarebbe andata a lavorare. Giulio non ha fatto una piega perchè è abituato ed è andato all’asilo…Bianca nemmeno ha fatto una piega, credo… Continue reading “Random Stories about being a mom #19”

Random Stories about being a Mom #18

IMG_9844

2 Maggio 2017

Giulio dorme nel suo letto Bianca dorme in braccio a me piena di latte. Un mese e mezzo di vita a quattro. Fin qui tutto bene.  Mettere a letto Giulio per il riposino pomeridiano e la sera è bellissimo ora, perché finalmente fa tutto da solo. Gli leggi una storia, lo abbracci e baci, accendi la sua lucina notturna che abbraccia stretta stretta e poi lasci la stanza: “buonanotte e sogni d’oro”, e noi possiamo goderci un po’ di tempo prima di crollare. Bianca la sera è sveglia fino a mezzanotte circa, invece… è un po’ più noiosa e richiede attenzioni. Che riceve. Essendo il giorno diviso per due, la notte è tutta sua. Continue reading “Random Stories about being a Mom #18”

Blog at WordPress.com.

Up ↑

%d bloggers like this: