Search

Happily Surviving

blog di ricordi, felicità & silly things

Category

Memories

Il mio 38 compleanno: pensieri in libertà

IMG_8923

Pic by Vale

Oggi è il mio 38 compleanno. Mi sento molto pesante con questi 10 kg in più ma anche molto leggera con questo sole, il tempo libero,

il mare della Romagna, Giulio accondiscendente e vivace e un cambiamento alle porte. Continue reading “Il mio 38 compleanno: pensieri in libertà”

Ricordi Random di Felicità e altre storie #1

memories

Immagino che vi capiti spesso in una situazione o in un’altra che un ricordo del passato riemerga con forza stimolato da chissà quale impulso visivo, trip esperienziale o semplicemente una situazione di stacco mentale.

Di quelli che dovremmo concederci più spesso.

Ho deciso per quanto possibile di segnarmeli questi ricordi, perchè non sono e soprattutto non saranno sempre lì. Continue reading “Ricordi Random di Felicità e altre storie #1”

Per non dimenticare: le prime parole di un duenne

 

IMG_7082

Giulio parla con parole più o meno chiare da quando ha 18 mesi. Ancora adesso che ne ha 27 non sempre lo capiamo al 100% soprattutto se parla con i nonni e i parenti che non lo vedono sempre.
All’asilo mi hanno confermato che conosce molti vocaboli pur sgangherandoli tutti….

Vedo che con il passare dei mesi certe parole migliorano e vedo che nella maggior parte dei casi ho già rimosso il modo in cui le pronunciava all’inizio! Continue reading “Per non dimenticare: le prime parole di un duenne”

My very own memory about Umberto Eco

frasi personaggi umberto eco

Questa mattina ho saputo da Stefano e dalla radio che Umberto Eco è morto. Continue reading “My very own memory about Umberto Eco”

Gli anni che passano…

memories-picture-quotes0

Sono affascinata e spaventata dal trascorrere del tempo quando la percezione dello stesso e del suo passare è dilatata. Alterata.

Ci sono giorni che sembrano lunghissimi, settimane che sembrano anni e poi ci sono mesi che volano via. Ci sono eventi che segnano queste cadenze incongrue e quegli eventi di solito non si dimenticano facilmente. A distanza di mesi, di anni ritornano a galla e ti riportano immediatamente a quel giorno. Rivedi la stessa luce di quei momenti, ritrovi le stesse facce, ascolti gli stessi rumori. Continue reading “Gli anni che passano…”

Bye bye Christmas Tree: Video

IMG_7785

ENGLISH VERSION BELOW

Le vacanze di Natale sono finite, questo è il secondo anno di fila in cui abbiamo fatto l’albero (uguale a quello dell’anno scorso). Continue reading “Bye bye Christmas Tree: Video”

W la Befana forever and ever

3-IMG_9278

English version below

La festa della Befana è la mia preferita dopo il compleanno. Giuro.  Continue reading “W la Befana forever and ever”

True Friendship Stories #2: Storie di amicizie vere (finite) #2

image.jpeg

Avevo detto di avere un paio di storie da raccontare sulle amicizie finite. La prima la trovate qui, mentre oggi vi parlo della seconda ( e ultima) amicizia finita degna di nota. Sono storie a cui tengo molto e non a caso quando parlo di loro uso il termine “amica” . Per tutte le altre c’è il dimenticatoio e zero rammarico.

Ho conosciuto la mia amica S. il secondo anno di università al noiosissimo corso di storia del Prof. Ganapini. Quel corso ha stretto molte amicizie a dire il vero, ma quella con la mia amica S. era destinata a decollare e volare più in alto. Avevamo 20 anni e background diversi. Lei sapeva un sacco di cose, adorava Parigi, leggeva Simone de Beauvoir e della sua storia con Sartre, io conoscevo gli architetti, disegnare case e progettare strade, ma di quel passato non condividevo niente. Il nostro rapporto è nato preparando esami insieme, studiando insieme, uscendo insieme ( cinema obbligatoriamente d’essai per lo più) e nel tempo anche nel movimento universitario ” gli indisciplinati storici”. Continue reading “True Friendship Stories #2: Storie di amicizie vere (finite) #2”

La costruzione di un ricordo: building memories

1-IMG_3889

Attenzione post un po’ triste e con elevati dosi di malinconia.

Sono in vacanza a Cesenatico e anche se stiamo bene, non riesco a non pensare a come sarebbe se ci fosse anche lei qui con noi. Lei sarebbe stata a casa gran parte della giornata perché era in malattia da anni ormai, e al mare ci andava solo nel tardo pomeriggio, per via della pelle sensibile (regalo della radioterapia). Sarebbe stata qui a intrattenere e a far giocare Giulio continuamente. Ci sarebbe stata anche per cambiarlo e per dargli da mangiare, cosa che mia mamma invece proprio non fa. Lei è mia Zia, la Zia Anna che se n’è andata il 10 febbraio di quest’anno. La sua casa, ora con abitanti spaesati, è rimasta qui, sopra l’appartamento dove vive mia mamma e dove stiamo noi quando veniamo giù. Sono passati un po’ di mesi, quasi 6 per l’esattezza, ma il passare del tempo, quando le persone non ci sono più, mi conferma solamente che è durissima concentrarsi sulla costruzione del ricordo ed è, invece, super facile crogiolarsi nel rimpianto di non averla qui. Continue reading “La costruzione di un ricordo: building memories”

Blog at WordPress.com.

Up ↑

%d bloggers like this: