Search

Happily Surviving

blog di ricordi, felicità & silly things

Category

Architecture

Happily Spending: l’Hotel Stresa a Cesenatico

IMG_1286

Oggi vi parlo di un posto che su di me agisce come una calamita, l’Hotel Stresa a Cesenatico.

Io a Cesenatico ci ho vissuto e ci sono cresciuta, ci torno ogni week end che posso e lo farò sempre in futuro. Sono di parte e non c’è altra cittadina sul mare Adriatico che sia più bella. Magari ne esiste una che è bella uguale, ma più bella di Cesenatico no. 😀 Continue reading “Happily Spending: l’Hotel Stresa a Cesenatico”

In Viaggio con i Bambini: Hotel o Appartamento? Scelte difficili

best-location-old-town-luxury-loft

Dopo quasi tre anni di esperimenti, riflessioni, errori e crisi isteriche durante i viaggi con Giulio posso fare con voi un bilancio sulla scelta ideale del luogo in cui alloggiare.

Il dibattito è esclusivamente limitato a Hotel o Appartamento. Continue reading “In Viaggio con i Bambini: Hotel o Appartamento? Scelte difficili”

Un week end a Edimburgo e il National Museum of Scotland

img_3515

Torno da questa assenza forzata, ogni tanto capita che il mio lavoro principale in ufficio prenda il sopravvento, per parlarvi di una città che mi è piaciuta molto e che vi consiglio tantissimo anche per un week end lungo toccata e fuga: Edimburgo. Continue reading “Un week end a Edimburgo e il National Museum of Scotland”

La felicità sta nelle piccole case

tiny_houses_blog
Installazione: Lighting, Layers and Reflections di Autumn de Wilde

Due anni fa mio marito ed io abbiamo deciso di fare il grande passo: abbiamo investito “fior fiore” di soldini nell’acquisto di un appartamento per investimento. Era l’11 aprile del 2013 e non sapevamo di certo che un anno esatto dopo sarebbe arrivato il più grande investimento ( emotivo ed economico) della nostra vita: Giulio. 

“L’appartamento” in centro storico a Bologna è di ben 20 mq e per quanto piccolo a noi è sembrato un salto immenso e ci è piaciuto immediatamente. Abbiamo deciso di sistemarlo e arredarlo nel migliore dei modi come se dovessimo abitarci noi. Da quel momento ho scoperto un universo costruito attorno ai micro-spazi super funzionali, completi e anche “attenti al design”…

tinyhouses_sea

tinyhouses_roulotte

tinyhouses_ape

Ho scoperto di architetti che han fatto miracoli in soli 13 mq (leggere qui per credere) e di case di montagna di 16 mq per vacanze compresse.

Ricordo quel periodo adrenalinico con molta felicità. L’idea di concentrarsi e ingegnarsi per sfruttare ogni cm quadrato di questi micro spazi accende la creatività più nascosta.
Ora che nella città in cui vivo una micro casa ce l’ho, mi concentrerò nel trovare (o sognare di trovare) una casa vacanze di quelle dimensioni in un’altra località. Per ora ho trovato un valido esempio a Manhattan

In questo modo si potrebbe sfruttare la casetta senza sentirsi esageratamente legati a dover trascorrere tutte le sacrosante vacanze in quel posto…

tinyhouses_interno tinyhouses_interno2

Felicità vuol dire anche accontentarsi per sentirsi più liberi.

Vi faccio vedere alcune foto del nostro appartamentino che è diventato un pied à terre soppalcato (perchè se non hai un soppalco non sei nessuno) di gran auge in questi tempi…

AFE_2751

AFE_2723 AFE_2725 AFE_2744

Happily Surviving al primo viaggio con neonato in Olanda – Part 2 (travelling with a baby in The Netherlands)

foto 4

(English version at the bottom)

Eccomi qui con la seconda parte del viaggio in Olanda di quest’estate. Dopo I primi 5 giorni ad Amsterdam con anche una discreta fortuna con il tempo prendiamo uno dei mille treni all’ora che collegano Amsterdam con qualsiasi altro posto dell’Olanda e andiamo a Delft. Per la prima volta nei nostri viaggi, b.g & a.g. (before & after Giulio), siamo andati in stazione senza conoscere l’orario preciso della partenza perchè sapevamo che la frequenza dei treni non ci avrebbe deluso.

Abbiamo deciso di spostarci in treno in Olanda dopo aver letto un po’ di pareri sul noleggio auto. In Olanda I parcheggi costano tantissimo e soprattutto le città piccole e pedonali non si prestano ad essere girate in macchina. Non sarebbe stato più comodo. Continue reading “Happily Surviving al primo viaggio con neonato in Olanda – Part 2 (travelling with a baby in The Netherlands)”

Blog at WordPress.com.

Up ↑

%d bloggers like this: