IMG_9760

Bianca ha compiuto un anno il 24 marzo. Di Sabato. Eravamo tutti a casa a festeggiarla. La mattina era sorridente, il pomeriggio distrutta con 39 di febbre….ed è così che alle 17.18 orario in cui veramente è nata, io la tenevo stretta stretta a me a cullarla e a baciarla come un anno fa. Tutto succede per un motivo, e la sua influenza è arrivata in tempo per colmare la mia grande malinconia di vederla crescere.

IMG_9747

Ma quanto è volato quest’anno? E non lo dico per dire, lo dico perchè quest’anno è durato troppo poco e staccarmi da lei per tornare al lavoro è una ferita che non si chiude velocemente come vorrei.

E cosa fa questa grandissima Patatona?

Non fa veramente quasi niente ovvero:

  • Non gattona
  • Non cammina
  • Non parla, ovviamente.
  • Non rompe le scatole, mai, ma proprio mai.
  • Non dorme una notte intera, mai.
  • Non ha paura di niente e di nessuno….

…E poi c’è qualcosa che fa alla grandissima:

  • Mangia come un lupo a digiuno da mesi, forse anni
  • Sta seduta e ruota col sederino di 360 gradi
  • Sempre da seduta, si piega in avanti con una scioltezza invidiabile
  • Batte le mani, sempre, a ritmo, non a ritmo, sempre
  • Fa “ciao” e altre cose con la mano non ben identificate, ma si impegna tantissimo
  • Gioca con Giulio in modo esemplare e ha già fatto capire chi comanderà fra i due…
  • Adora Giulio e non perde un secondo per farglielo capire
  • Osserva, spesso in silenzio, il suo piccolo mondo e chissà cosa ne pensa
  • Sorride, sorride tantissimo e quando lo fa le si chiudono gli occhi perchè le guance son troppo grosse
  • Dice “mamma” continuamente, da mesi, senza sapere cosa sta dicendo e a chi si sta rivolgendo
  • Si addormenta da sola, quasi sempre, col suo doudou e la manina in bocca
  • Non risparmia mai e poi mai un sorrisone, e le auguro di continuare così…

E’ passato un anno e non passa giorno che io mi chieda cosa ho fatto per meritarmi una bimba come Bianca. Provo a convincermi che in questa situazione c’è tutta la tranquillità che contraddistingue il secondo figlio, e che Giulio ha subito la nostra inesperienza ed è per quello che è più irrequieto e più faticoso. Ma non sono del tutto convinta.

Bianca ha fatto bene a tutti, gattoni compresi che si fanno stracoccolare e Giulio la tratta come se ce l’avesse da sempre questa sorellina mini.

Il regalo più importante che mi ha fatto Bianca quest’anno? Mi ha aiutato a cancellare i sensi di colpa fortissimi che avevo per non essermi goduta i primi mesi di Giulio…Mi ha aiutato a far passare il tempo dei primi mesi lentamente quando io avevo sempre desiderato potessero volare. Mi ha fatto ricordare momenti con Giulio che non avevo ritenuto importanti e me li ha fatti apprezzare. Avere Bianca è stato, per me, anche come avere di nuovo Giulio piccolo.

Questo post è come sempre un ricordo per me, ma anche un augurio a chi aspetta il secondo, terzo, quarto figlio di incontrare una piccola dolcissima persona come è la nostra Bianca.