IMG_4205

Domani è il 31 dicembre. Lo sapete anche voi. E’ tutto l’anno che peso ogni giorno, ed è arrivato il momento di scriverci su. E’ da tanto che non mi succedeva questa cosa, ma vorrei con tutto il cuore che quest’anno non finisse. Lo ho amato molto. E’ nata Bianca. Siamo diventati in 4. Ho realizzato un sogno grandissimo: quello di conoscere l’amore fraterno. E’ come se si fosse chiuso un cerchio aperto da quando sono piccola. E’ difficile da spiegare, ma so che alcuni capiranno. E’ una sensazione di pienezza mai avuta prima. Non mi soffermo sulle difficoltà e sulle nevrosi perchè sapete che ci sono. 

Il 2017 mi ha vista impegnata in quest’impresa. Ho pianto un po’. Più di altri anni, ed è solo un bene. Ho condiviso molto, come faccio sempre. Ho riso per cose semplici. Il più delle volte merito di Giulietto. Come posso fargli capire quanto lo amo?

Mi sono sentita al sicuro, anche se a volte sul campo di battaglia, con sempre un alleato a fianco. Mai come quest’anno ho atteso i suoi ritorni, a casa presto, la sera. Anche se poi una volta tornato, non sempre ci capivamo. Grazie Ste.

Nel 2017 ho l’impressione di essermi fermata, di essermi seduta. Di essermi seduta in un posto bello. In un sasso piatto e comodo in mezzo al verde con davanti il mare caldo dell’estate e grigio dell’inverno. Più volte davanti agli occhi ho avuto la montagna o la collina. Un sasso piatto e comodo su cui vorrei restare.

Ho l’impressione di non aver viaggiato per niente. Ma non è vero. Se guardo le mie foto sono sempre a zonzo. Parigi, Milano, Roma, Cesenatico, Bologna, Trentino per tre

volte. Per lo più toccate e fughe perchè ho avuto il lusso di fare la turista nella mia città. E’ il bello della maternità. Colazioni al bar mai come quest’anno.

Ho avuto giorni no, giorni stretti stretti e un po’ frustranti. Anche oggi è uno di quelli. Ho avuto giorni che sono volati e che la sera mi hanno costretto a letto ad orari da nonni.

Quest’anno è stato bellissimo perchè ho avuto TEMPO. Tempo per stare con chi voglio, per vedere i miei figli crescere, per pensare, per vivere e per sopravvivere.

E’ quello che mi auguro per il prossimo anno e per quelli che verranno. Di ritrovare quel tempo in tutte le forme in cui si manifesterà e cavalcarlo alla grande.

E lo auguro a tutti voi, perchè tutti abbiamo bisogno di cose preziose e di cose semplici.

IMG_4164-002