IMG_9078

26 marzo

Bianca dorme. Nel suo lettino di ospedale di fianco al mio. La guardo nei suoi movimenti da assopita e mi diverto a indovinare quali sentivo dentro la pancia, quando lei era lì…è nata il 24 marzo con un parto un po’ troppo lungo. Di cui voglio conservare ogni ricordo; lo sconforto iniziale, lo stress, le parole serafiche e azzeccate di Stefano, le spinte finali, lei tutta bianca su di me per un primo lunghissimo abbraccio.

Ora la guardo e capisco che nemmeno questa volta avevo fatto i conti con quello che mi aspettava dopo…ma in modo diverso…non mi sono concentrata per niente sul fatto che avrei provato una felicità incredibile e un amore esagerato. Il fatto che mi abbia fatto fare due giorni tranquillissimi in ospedale rende tutto più facile.

Oggi torniamo a casa, dobbiamo incastrarci con il fratello maggiore che guardandolo ieri mi sembrava grandissimo, bellissimo e pesantissimo! Si vorranno bene prima o poi… ho dato loro un legame che non ho mai avuto io e solo per questo sono felice da morire.

Advertisements