IMG_5285

Roma è una città meravigliosa.

Punto.

Lo è sempre stata e lo sarà per sempre. Piace a tutti e ne ho la prova. Giulio è rimasto folgorato e così ogni tanto lo portiamo. La prima volta che ci siamo stati non aveva nemmeno due mesi e da quel momento siamo tornati altre 3 volte. 

IMG_2927
Giulio al Pantheon 2 Mesi (Maggio 2014)

Roma è però anche una città difficile soprattutto se ci si muove con bambini piccoli appresso. Il rischio di avere una brutta esperienza e brutti ricordi è altissimo e non ne vale proprio la pena.

Obiettivo per viaggiare con i bambini facendo divertire loro e rilassandoci noi (secondo me) è: Puntare al Verde! 
I parchi sono una grandissima attrazione in ogni città e spesso rivelano la vera anima della città stessa (avevo scritto qualcosa su questo argomento qui)…

…perchè quindi non renderli la principale scelta nel viaggio con i bambini?

Di seguito un po’ di miei consigli per godersi Roma al meglio. 

  • Scegliete i periodi giusti dell’anno. Roma è una città molto turistica (ma va?!) e molto calda…sconsigliatissima d’estate quindi. Darebbe fastidio a noi adulti e saremo molto più intolleranti alle pretese dei bimbi. Il risultato potrebbe essere tragico e drammatico. meglio evitare quindi. I periodi migliori e di bassa stagione che favorirebbe la scelta di hotel/appartamenti e ristoranti liberi? Novembre, Febbraio e Marzo.
  • Non intestardirvi sulla visita ai posti tradizionali. O meglio, se non siete mai stati a Roma e volete vedere i siti storici, e ne avete tutto il diritto vista la bellezza, non fatene più di uno al giorno, oppure fatene due ma vicini. In questo modo potrete avere una gestione dei tempi più lenta e più adatta a voi e alle belvette, senza morire di stress o ansia da prestazione e soprattutto senza prendere troppi mezzi pubblici. Roma è piacevole anche a piedi e alcune distanze non sono insormontabili se si ha tutto il tempo. Inoltre questa città meravigliosa è piena di bellezze in ogni angolo e solo passeggiando per il centro inciamperete nella Piazza del Pantheon, e 10 minuti per entrare e visitarlo li troverete senz’altro o nella Fontana di Trevi o nella bellissima Piazza di Pietra.
  • I siti storici migliori da visitare con i bambini possono essere: I Fori Imperiali, il Colosseo (dentro è bellissimo e molto calmo…occhio a non far cadere i bambini dai gradoni però!) Il Circo Massimo, Piazza Navona, Piazza di Spagna. Ogni giorno potrete vedere uno di questi luoghi e passeggiare nei dintorni. Non mi addentrerei a Trastevere, nel Ghetto o zona Campo dei Fiori perchè sono abbastanza caotiche (anche se bellissime), hanno stradine molto strette e purtroppo carrabili e il verde è un miraggio. Questi due posti li visiterei nel tardo pomeriggio dopo aver ricaricato le pile in Hotel/Appartamento e in vista della cena in uno dei mille ristoranti che troverete nelle zone. Valutate bene anche la possibilità di fila per accedere ai siti storici ed eventualmente acquistate il biglietto on-line.
  • Gli itinerari migliori che vi faranno assaggiare la Roma meravigliosa senza stress e immersi nel verde sono (con qualche foto nostra):

Il parco di Villa Borghese: potrete passarci ore in qualsiasi momento dell’anno e vedrete Roma da un’altra prospettiva. Starete benissimo voi e i vostri bambini. E’ un parco grandissimo e pieno di attrazioni all’aria aperta e museali. Lo consiglio anche con il brutto tempo (se proprio diluvia no però) perchè ha tanti musei al suo interno: Il museo del cinema, la Galleria d’Arte Moderna con un bookshop che vi intratterrà per ore, la TecnoTown con tanti laboratori per i bambini (ad esempio quello con i Lego). All’aria aperta nel parco c’è di tutto: tante aree gioco, caroselli, passeggiata coi pony, macchinine e circuiti, lago con possibilità di noleggio barche e gelaterie e chioschi.  Villa Borghese si estende per un’area vastissima di Roma che prende anche Via Veneto (se volete vedere la Roma de “La Dolce Vita”) e prende Piazza del Popolo e il quartiere Prati uno dei più belli e tranquilli della Città. Una giornata al parco volerà con tutto quello che offre.

  • L’ Aventino, è un colle incredibile a cui io sono affezionata per questioni di studio e lavoro, ma è una chicca a due passi dal Circo Massimo e, seppur piccolo, è molto verde e piacevole. E’ sull’Aventino che si trova la famosa serratura dalla quale si vede perfettamente il Cupolone di San Pietro. Farete foto bellissime in un’atmosfera calma e rilassata. Se decidete di andare e pranzare su vi consiglio di attrezzarvi prima perchè non ci sono molti ristoranti e bar nei dintorni. E’ troppo calmo per la socialità. La visita dell’Aventino non richiede troppo tempo. Contate un massimo di 3 ore se ve la prendete veramente comoda.
    • 4129033b220c853be6e37854eadc4911
      Foto via Web
      • Il parco di Villa Doria Pamphili. Meraviglioso, grandissimo e un po’ selvaggio parco nel quartiere di Monteverde subito dopo Trastevere. Un quartiere splendido che vi farà vedere una Roma che può essere anche un paesone e non una città caotica. Il parco è molto piacevole e da scoprire. Noi non abbiamo trovato tutte le attrattive di Villa Borghese, ma permette di essere più creativi nei giochi. Inoltre nelle vicinanze c’è un risotrante buonissimo frequentato solo da autoctoni in cui si mangia benissimo: Trattoria da Cesare al Casaletto (qui il sito). Non vedo l’ora di tornarci.
Monteverde e Villa Doria Pamphili

IMG_9866IMG_9868IMG_9863

Trattoria da Cesare al Casaletto

  • Il MAXXI il Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo e l’area intorno. La visita al MAXXI potrebbe soddisfare la voglia di cultura vostra e la necessità di divertirsi dei bimbi. Il Museo ha spazi enormi, tantissime mostre temporanee, laboratori continui dedicati ai bambini, una bella caffetteria. Il personale .è molto disponibile e l’accoglienza ai bambini è perfetta. All’esterno uno spazio grande per far giocare i bambini, prendere un gelato nei chioschi fighissimi e far rilassare facendo fare belle foto i genitori. Una mezza giornata vola al MAXXI fra attività al chiuso e all’aperto. Una bella passeggiata nel quartiere potrebbe piacervi molto e potreste raggiungere anche la zona del Quartiere Olimpico e dell’Auditorium Parco della Musica, che vorrei esplorare maggiormente e parlarvene in un post dedicato.

 

Spero che questi consigli possano farvi fare una bellissima esperienza romana!
Se avete altri itinerari da consigliare sono tutta orecchie! 

 

 

Advertisements