01-IMG_7040

Ieri sono tornata a Milano dopo un po’ di mesi che non andavo. Questa volta ho avuto  un po’ di tempo libero e ne ho approfittato per godermi un po’ la città.

Nella giornata di ieri in cui senza alcun dubbio sono stata esaltata tutto il santo giorno, mi sono accorta che io e Milano abbiamo una perfetta relazione d’amore a distanza.

Amore corrisposto direi. 

Arrivata a Milano ho trovato un sole incredibile, appena scesa dal treno a Rogoredo ho incrociato un amico di amici, ormai famoso conduttore radio e gran bel vedere. Appena scesa dalla metro a Crocetta mentre ero in attesa dell’autobus (nella fermata sbagliata n.d.r.) ho incontrato Sandra una mia amica conosciuta sul lavoro una vita fa, ma che grazie ai social e a questo blog, è successo che le distanze temporali si siano annullate e gli scambi tra noi fossero super naturali.

Se questi non sono regali da parte di Milano io non so come davvero interpretarli altrimenti. 

Nonostante l’attesa dell’autobus alla fermata sbagliata e il traffico che può esserci in una metropoli in un venerdì di gennaio, sono riuscita ad arrivare puntuale dal parrucchiere, per riprendere un po’ di sane, felici, vecchie abitudini.

02-IMG_7046

Ho deciso che vi parlerò a parte di questo parrucchiere ma nel frattempo vi faccio vedere il risultato.

12-IMG_7065

Essendo in anticipo ho deciso di andare a piedi fino in zona Duomo per visitare la mostra di Vivian Meier a Fondazione Forma. Si tratta di una talentuosa fotografa amatoriale che di professione faceva la tata e nel tempo libero (presumo) passeggiava nella vita di due metropoli americane con la macchina fotografica. Un po’ quello che facciamo noi oggi con lo smart phone, ma non tutti hanno quell’occhio fotografico che ti porta ad essere famosa. Vi lascio con un po’ di scatti.

 

La mostra mi ha ricordato una delle mie fotografe preferite, Letizia Battaglia, e mi ha dato l’occasione per vedere di nuovo la mia adorata New York e per darmi la conferma che Chicago è una città da visitare il prima possibile.

La mostra è aperta fino al 31 gennaio, il biglietto costa 8 euro e vi consiglio assolutamente di visitarla.

Visto che ero in zona Duomo mi sono diretta verso la Rinascente per una full immersion di tutto.

Come sempre il reparto casa spacca e io ho trovato l’affare che mi interessava: scatole porta oggetti di House Doctor scontate della metà.

Futili ma belle, che ne dite?

IMG_7088

Dopo un rapido pranzo super healthy a base di smoothie tropical storm (mango & compagnia bella) e un micro panino, il più insipido che abbia mai mangiato finora,

sono andata in zona Porta Garibaldi per un incontro di lavoro. Quella zona è bellissima, il bosco verticale, che sono i due palazzi nuovi con terrazze super green e piene di alberi disegnate dallo Studio Boeri, è veramente uno spettacolo, in più il tramonto in piazza Gae Laurenti era color arancio , blu e argento.

19-IMG_7078

Mi sono accorta di essere ripetitiva e che nonostante voglia assolutamente vedere posti nuovi di Milano come Isola o come la Fondazione Prada, mi va benissimo anche muovermi con dimestichezza nei posti più comuni, che ho più frequentato in modo turistico e abitudinario.

I cambiamenti continui che fanno certe città incluse le mostre fanno comunque sì che niente sia ripetitivo.  

Dico che ho una storia d’amore a distanza con questa città, perchè credo che frequentarla ogni giorno, dormirci assieme ogni sera e andare al lavoro insieme tutte le mattine mi risulterebbe difficile 😀

Così com’è è per me la storia è perfetta. Quando so che devo vederla mi esalto, quando la vedo sto da re e quando la saluto sono comunque contenta perchè so che la rivedrò presto o tardi. Dipende solo da me e da quello che lei mi promette.

Se vi va seguitemi su instagram

 

 

 

 

Advertisements