048-IMG_8712

Quando Giulio era piccolo piccolo tutti ci consigliavano di fare viaggi a non finire perchè quando avrebbe iniziato a camminare sarebbe stato impossibile.

Per me vale il contrario. Da quando ha iniziato a camminare e ad essere un po’ più autonomo anche nei pasti, noi siamo più propensi a spostarci anche per brevi periodi

Il vero deterrente ai week end e alle settimane di viaggio è la stanchezza accumulata nell’incastrare tutto e l’idea di fare valigie non è allettante.

Valigie in cui possono essere omessi i giochi perchè in questa fase in cui i bambimi sono incuriositi da tutto ciò che li circonda diventa tutto più superfluo.

A me rimane la grande passione di prenotare aerei bazza e hotel tipici, cercare i ristoranti migliori su tripadvisor e, in generale, cambiare aria.

Per il ponte dell’8 dicembre scorso abbiamo deciso quasi last minute di andare in Sicilia e vi racconto il nostro viaggetto di tre giorni anche dal punto di vista della gestione di Giulio, piccolo essere umano maschio di 20 mesi.

Una volta prenotato l’aereo andata e ritorno su Palermo in orari comodi che non sovvertissero le abitudini di Giulio, abbiamo pensato all’itinerario sapendo che avremmo prenotato la macchina, decidendo quindi per una vacanza itinerante e a contatto il più possibile con la natura.

Pur volendo visitare Palermo città meravigliosa che abbiamo visto in giornata, abbiamo pensato di prendere il primo dei due hotel a Mondello, piccolo paese di mare, vicinissimo a tutto e che ci ha permesso di essere più flessibili e meno incastrati nel ritmo cittadino palermitano. La scelta si è rivelata perfetta. Abbiamo scelto un b&b che ci ispirava molto soprattutto per il super giardino che aveva. Giardino che abbiamo scoperto essere fra i più famosi d’Italia.

In questo modo ci siamo goduti tutti un po’ di vita nel verde siciliano.

Il giardino e gli abitanti del B&B il Glicine la Piana dei Colli a Mondello

Sapevamo che il clima sarebbe stato ottimale ma non pensavamo così ottimale da poter mettere i piedi a bagno. E se avessi avuto il costume chissà, magari sarei ancora lì. Ci siamo quindi goduti una domenica mattina in spiaggia con 20 gradi e un sole incredibile che ci ha rimesso al mondo dopo essere stati a stretto contatto con la nebbia bolognese per lunghe settimane.

06-IMG_868502-IMG_8613

05-IMG_867903-IMG_8621

 

Oltre a rilassarci al mare e a far sfogare Giulio negli spazi aperti e caldi, siamo riusciti a vedere tutte le aree storiche e culturali che ci interessava vedere. Con più calma nel raggiungerli e con più celerità nel visitarli ma ce l’abbiamo fatta e sono molto soddisfatta.

L’ho già scritto altre volte, ma mi piace molto trasmettere a Giulio lo spirito di una vacanza in cui ci sono anche cose uniche da vedere e da apprezzare quindi abituarlo a stare in posti culturali e a rispettarli.

 

la Bellissima Cappella Palatina del Palazzo dei Normanni a Palermo

San Giovanni degli Eremiti a Palermo e il Chiostro di Monreale
(Meraviglia delle Meraviglie)

Oltre a Palermo siamo stati anche nella zona di San Vito Lo Capo, Riserva dello Zingaro, Scopello, e Valderice. Il tutto in un giorno e mezzo e senza fare le corse. 

Differentemente da quando andiamo in montagna in cui cerchiamo di rispettare di più i ritmi di Giulio facendolo riposare in stanza nel pomeriggio, in questo mini viaggio più culturale e avventuroso nella natura lo abbiamo strapazzato un po’di più e i riposini li ha fatti scomodamente in macchina o nel passeggino. Inoltre lo abbiamo fatto pranzare e cenare con un po’ di ritardo rispetto ai suoi orari.

021-IMG_8545

Giulio alle prese con pane e panelle nell’Antica Focacceria di San Francesco a Palermo

In quei giorni devo dire che ha retto bene, poi non appena tornati a Bologna si è ammalato in modo definitivo fino a Natale! (arghh)

Ho scritto questo post per tutti quelli che come noi osano viaggiare con bambini e magari vogliono condividere con me alcuni consigli e per chi ancora non si sente pronto o è bloccato. Vi assicuro che una volta partiti difficilmente tornerete indietro.

Buon viaggi a tutti!

Advertisements