Sabato prossimo Giulietto turns 1!

One year
Io non ci posso credere che sia già passato un anno. Ogni giorno è faticosone ma vola, l’inverno è stato lungo, ma è volato, e siamo già a metà aprile. Boh, quando hai un figlio il tempo ha un’estensione strana e nemmeno Steppi, l’uomo più razionale dell’universo se ne capacita.

A maggio scorso quando Giulio aveva 1 mese, una mamma di un bimbo di 10 mesi mi disse: “mi raccomando fai un sacco di foto perchè poi non te lo ricordi più com’era. E’ strano ma te lo dimentichi”. In effetti è vero. Quando era piccolo pensavo a quanto era carino, mentre se vedo ora le foto di Giulio poppante dico: “o mamma che mostricino!”
IMG_4404
Oltre alla fisionomia, in realtà ci si dimentica di un sacco di altre cose, soprattutto degli step difficilissimi che ti sembrano insormontabili e che poi passano in qualche modo oscuro all’universo, e il tuo cervello resetta totalmente (come fa per le sofferenze del resto).
White_lineCi si dimentica al punto che poi alcuni genitori decantano le doti dei propri figli geni precocissimi a neo genitori spiazzandoli e creando ansie da prestazione che ciao!
White_line

Quindi di seguito elenco un po’ di fasi, utili per chi ancora deve diventare mamma e papà:

  1. Le prime due settimane dopo il parto sono assurde. Io ho reagito come quando mi sono fatta il tatuaggio: il mio corpo era come costantemente febbricitante perchè aveva qualcosa di nuovo addosso..ecco un figlio è the same!
  2. Giulio fino a quasi due mesi non ha riso con cognizione di causa…da piccolissimo rideva ma per questioni sue di pancia;
  3. Il ciuccio gliel’ho dato immediatamente al primo piantino da mal di pancia: 21 giorni di vita;
  4. Le coliche possono durare anche molto dopo i 3 mesi. Giulio a fasi alterne le ha avute fino a 6 mesi;
  5. Giulio ha iniziato a mangiare con tempi decenti dal seno a 2 mesi di vita. Prima era un’ora e mezza a poppata e isteria pura mia;
  6. Giulio ha iniziato a stare seduto da solo a 6 mesi. Ho visto un bimbo di 4 mesi che stava già seduto, ma abbastanza prodigioso direi;
  7. Giulio ha iniziato a simil gattonare a 8 mesi e mezzo. Ha strisciato per terra per quasi 2 mesi poi quando avevamo perso le speranze ha iniziato a gattonare da manuale;
  8. Giulio ha detto “mamma” a 10 mesi e mezzo, ma tutt’ora non ne ha un’idea di cosa significhi;
  9. Giulio ha smesso di mangiare la notte a 11 mesi esatti. Prima di quel momento la notte era un banchetto continuo. Nello stesso periodo ha smesso di voler essere allattato (con mia estrema felicità);
  10. Giulio ha capito che si chiama così e si volta quando lo chiami a 11 mesi;
  11. Giulio ha quasi un anno e non cammina ancora. ma nutriamo speranze nei prossimi 12 mesi.
  12. A distanza di un anno dico che Giulio è una gioia immensa e uno spasso ogni giorno! Bugia, ma è pur sempre un blog sulla felicità! e se mi guardo indietro vedo solo sorrisi!
White_line
Sono ancora abbastanza fresca per altre cose che potete richiedermi da qui ai prossimi 3 mesi…dopodichè non garantisco sulla veridicità delle mie testimonianze e farò come mia mamma che non si ricorda niente o come mia suocera che mi ha detto che la prima parola di Steppi è stata “TRATTORE” pronunciata a 10 mesi di vita (senza offesa è?)
Consapevole di aver sposato un genio, vi saluto!
Advertisements