A Toy Story

Domenica sono andata a fare un giro alla mostra scambio, il mercatino dell’antiquariato, modernariato, cose usate, e futilità varie che organizzano a maggio e settembre a Gambettola, paesello di provincia in Romagna.

Di solito a questi mercatini si va per trovare l’affare, per vedere cose che non fanno più, e per provare il gusto di avere il pezzo unico. Di solito torni a casa soddisfatta di esserci andata e di aver speso pochissimo per un vaso o una spilla.

Non è stato per niente bello invece trovare in mezzo alla distesa di giochi usati che vendevano i miei cuginetti anche i miei giocattoli di quando ero piccola, in particolare la mia bambola di colore con la tutina rossa, che mia mamma gli ha deliberatamente “donato” senza il mio permesso.

C’è chi sostiene che i figli unici siano più materialisti, più individualisti, più possessivi e meno inclini alla condivisione. Questo è certamente vero e forse dopo un sacco di anni bisognerebbe liberarsi dalla materialità del possesso dei propri giochi.

A me rimane solo una foto. uno dei ricordi di un’infanzia felice.

Ma in tutto questo mi chiedo se noi “maybe” futuri madri e padri impareremo dagli sbagli che i nostri genitori hanno fatto con noi.

A posteri l’ardua sentenza.

Di seguito un paio di foto della Mostrascambio scattate prima della tragedia.

lomop (17)

foto (19)

Advertisements